LAGO BARCIS, VALCELLINA e PARCO delle DOLOMITI FRIULANE

0
Acquistabile online!
Da€ 50
Acquistabile online!
Da€ 50
Prenota
Richiedi informazioni
Nome*
Email*
Il tuo messaggio*
* Accetto i Termini di Servizio e la Privacy Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Prenota ora

1 giorno
Data : 19 settembre 2021
Conselve, Monselice, Rovigo, Albignasego, Brusegana
Friuli Venezia Giulia
Descrizione

Barcis è un comune della provincia di Pordenone situato nel cuore della Valcellina, nelle Dolomiti Friulane, sulle rive dell’omonimo lago artificiale. Il suo territorio si inserisce nella Riserva Naturale Forra del Cellina, gestita dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, che comprende la parte più significativa dell’incisione che il torrente Cellina ha scavato negli strati calcarei fra Barcis e Montereale, prima di sfociare nella pianura pordenonese. L’aspetto che si presenta agli occhi dei visitatori è di un grande canyon, uno dei più spettacolari d’Italia, con ripide rocce che si tuffano vertiginosamente nelle purissime acque del torrente.

Itinerario

LAGO BARCIS, VALCELLINA e PARCO delle DOLOMITI FRIULANE

PARTENZE:

ORE 06:30 da ROVIGO – P.le F.lli Cervi/Hotel Cristallo
ORE 06:45 da MONSELICE – Park ex Supermercato ConadViale Lombardia, 23
ORE 07:00 da CONSELVE – Agenzia TIF Viaggi
ORE 07:15 da ALBIGNASEGO – Piazzale Donatore
ORE 07:30 da BRUSEGANA – Capolinea Park Colli

Sistemazione in pullman e partenza per Andreis. Sosta di ristoro facoltativo lungo il percorso.

All’arrivo ad Andreis incontro con la guida locale e inizio dell’escursione. Visita naturalistica del Lago di Barcis: specchio d’acqua dolce a 402 metri di altitudine; sulla sua sponda settentrionale sorge Barcis.

Escursione in trenino (su ruote) nella Val Cellina. Comodamente seduti sui sedili di un piccolo trenino turistico rosso fuoco, ci addentreremo fra le rocce a strapiombo di uno dei più spettacolari canyon italiani, la Forra del Cellina, perla delle Dolomiti Friulane. Scavata nella roccia in milioni di anni dal torrente Cellina, che scorre azzurro e limpidissimo, la forra è un susseguirsi di scorci spettacolari e di fantastici fenomeni di erosione, che vengono descritti man mano si procede. Un’area di grande interesse naturalistico e paesaggistico, tutelata come Riserva naturale dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane.

Pranzo libero (si consiglia di portare il pranzo al sacco. In alternativa, possibilità di prenotare singolarmente e salvo disponibilità, il tavolo al ristorante).

Nel pomeriggio proseguimento della visita guidata con il Parco delle Dolomiti Friulane e il Museo Casa Clautana.

Le Dolomiti Friulane, chiamate anche Dolomiti d’Oltre Piave, costituiscono la sezione occidentale delle Prealpi Carniche, compresa tra i fiumi PiaveTagliamentoMeduna e Cellina e sono state inserite nella lista dei patrimoni mondiali naturali dell’Unesco il 26 giugno 2009. Questa regione rappresenta un vasto raggruppamento montuoso di grande interesse: ha aspetto prettamente dolomitico a guglie e muraglioni altissimi, che si elevano senza un piano di distribuzione regolare, con dossi, versanti e valli troncate, senza sfogo. Il patrimonio faunistico del parco è piuttosto ricco, grazie soprattutto alla scarsa antropizzazione del territorio e dalla variabilità ambientale di questa fascia alpino-montana. È facile imbattersi in camoscicapriolimarmottegalli cedronigalli forcellicervi, addirittura nell’aquila reale, e vi è anche una colonia di stambecchi in continua espansione.

Il Museo della casa clautana è stato aperto al pubblico nel 1990. Il percorso museale è incentrato sulla figura della donna clautana e per estensione, valcellinese, intenta ai lavori di casa, dei campi, della stalla e in cammino “fora pal mont” (in giro per il mondo) quale venditrice ambulante di utensili di legno (non per nulla, le donne clautane venivano chiamate condotiere, portatrici, perché potevano trasportare sulla schiena un carico che arrivava ai 40 kg di merce!).

Per mostrare meglio il percorso di vita femminile, sono state allestite una camera matrimoniale completa, una stanza dei bambini, una cucina e dispensa, una malga, in modo da ricreare le condizioni dell’epoca e far toccare con mano la durezza dell’esistenza di un tempo.

Al termine sistemazione in pullman e partenza per il viaggio di rientro. Arrivo a destinazione in serata per le ore 20.00/20.30 circa. FINE DEL VIAGGIO E DEI SERVIZI.

Servizi inclusi

  • Pullman Gran Turismo
  • Guida Turistica intera giornata
  • Trenino della Valcellina
  • Accompagnatore

Servizi non inclusi

  • Eventuali altri ingressi
  • Extra
  • Mance
  • Quanto non alla voce "La quota comprende"
Mappa

Foto
Prenota ora


Searching Availability…