BICICLETTATA: LA LUNGA VIA DELLE DOLOMITI – da Cimabanche a Calalzo

0
Acquistabile online!
Da€ 60
Acquistabile online!
Da€ 60
Prenota
Richiedi informazioni
Nome*
Email*
Il tuo messaggio*
* Accetto i Termini di Servizio e la Privacy Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Prenota ora

1 giorno
Data : 2 luglio 2022
Rovigo, Monselice, Conselve, Albignasego, Brusegana
Veneto
Descrizione

Un itinerario ciclabile mozzafiato, che attraversa il cuore delle Dolomiti patrimonio dell’umanità: questa è la “Lunga via delle Dolomiti”, un percorso che si snoda lungo la ex-ferrovia che collegava Calalzo con Dobbiaco. Pedalare tra queste montagne è un’esperienza unica che fa scoprire le bellezze di un territorio ricco di storia e di tradizioni. Dalle Tofane, alle Marmarole è un susseguirsi di guglie che emergono da fitti boschi e si specchiano in laghi e corsi d’acqua.

Itinerario

BICICLETTATA: LA LUNGA VIA DELLE DOLOMITI – da Cimabanche a Calalzo

PARTENZE:

ORE 06.00 da ROVIGO – HOTEL CRISTALLO/P.ZZA F.LLI CERVI

ORE 06.15 da MONSELICE – EX PARK CONAD (Viale Lombardia, 23)

ORE 06.30 da CONSELVE – AGENZIA VIAGGI TIF

ORE 06.45 da ALBIGNASEGO – P.ZZA DEL DONATORE

ORE 07.00 da BRUSEGANA – CAPOLINEA PARK COLLI

Partenza per Passo Cimabanche (BL). Arrivo e scarico delle biciclette. Ci troviamo ai piedi del Monte Cristallo, a 1500m di altitudine, al confine tra Veneto e Alto Adige. Saliti in sella seguiamo la ciclabile che corre nel sedime di quella che un tempo era la ferrovia Dobbiaco-Calalzo. Nel primo tratto pedaliamo nel bosco che di tanto in tanto offre scorci sulle montagne circostanti. Dopo alcune gallerie sbuchiamo nella valle del fiume Boite da dove si apre il panorama sulle cime che circondano la conca di ampezzana. Dopo pochi chilometri siamo a Cortina (breve pausa). Lasciata la regina delle Dolomiti continuiamo il percorso che costeggia il trampolino olimpionico di Zuel, Acquabona e la Dogana Vecchia, che un tempo segnava il confine tra il Regno d’Italia e l’Impero Asburgico. A San Vito di Cadore tempo per pausa pranzo al sacco, seduti ai bordi del Lago Mosigo. Riprenderemo la nostra discesa verso Calalzo infilando uno ad uno tutti i paesi della valle del Cadore: Borca, Vodo, Venas, Valle, Tai e Pieve di Cadore.  Arrivo a Calazo, carico bici e partenza per il viaggio di rientro. FINE VIAGGIO E SERVIZI. N.B. Ci riserviamo di invertire l’ordine delle visite se necessario.

INFO TECNICHE: Km totali: 50 – Dislivello: discesa 980m – salita 180m. Terreno: Quasi interamente pista ciclabile con brevi passaggi in strade a basso traffico. Da Cimabanche a Cortina il fondo è sterrato poi diventa prevalentemente asfaltato fino a Calalzo. Caratteristiche: itinerario facile ma che richiede un minimo di abitudine alla bici. Lunghi tratti in discesa, intervallati da qualche breve salita. Nel primo tratto vi è la presenza di alcune gallerie non illuminate. Consigliamo di portare il necessario per il picnic e una scorta di acqua. Abbigliamento: comodo, traspirante, sconsigliati i jeans. Portare un k-way in caso di pioggia e un cappellino per il sole. Nelle prime ore della giornata potrebbe essere freddo, soprattutto in caso di cielo coperto. Il casco non è obbligatorio ma consigliato. Bici proprie: per chi porta la propria bici ci raccomandiamo che sia ben manutenuta con pneumatici gonfiati e in buone condizioni. È raccomandabile portare una camera d’aria di scorta in caso di foratura ed un lucchetto per fissare la bici durante le soste. Si raccomanda di controllare che le luci siano funzionanti o avere delle luci a led per il passaggio di alcune gallerie non illuminate.

Servizi inclusi

  • Pullman Gran Turismo
  • Trasporto biciclette in carrello-bici
  • Accompagnatore
  • Assicurazione Medica (spese di cura in corso di viaggio fino a € 250).

Servizi non inclusi

  • SUPPLEMENTO NOLEGGIO BICI TIF (da richiedere all’iscrizione) € 12,00 (disponibilità limitata)
  • Extra
  • Mance
  • Quanto non alla voce "La quota comprende"
Mappa

Foto
Prenota ora


Searching Availability…